Cultura e Spettacoli

Live Report: Cigarettes After Sex

Cigarettes After Sex in concerto a Ferrara Sotto Le Stelle
di Mattia Antico, foto di Luca Gavagna \ 10-07-2018 \ visite: 815
cigarettes after sex fsls

È quasi l’una.
Mi metto in pigiama, sono abbastanza stanco. Per un anti-sport come il sottoscritto stare fermo sui ciottoli del Cortile del Castello Estense è delirante per la schiena, ne va della mia salute.
Devo rimettere in ordine le idee, perché il concerto dei Cigarettes After Sex è stato qualcosa di particolare, difficile da spiegare.
 
A me loro piacciono, è un genere che mi appartiene, qualcosa da ascoltare da soli, per riflettere, per affrontare un viaggio. Li avevo già visti dal vivo a Barcellona, di sfuggita, coincidevano con qualche altro concerto e onestamente non sono stato molto attento.

cigarettes after sex fsls  
Il loro Dream Pop è in bianco e nero, non solo in tutte le fotografie ufficiali che si trovano nel web, ma anche sul palco, dal vivo.
Le camicie e i pantaloni sono neri, così come la batteria, la chitarra, il basso e la tastiera, la luce bianca abbraccia il viso di Gonzalez, lasciando in penombra gli altri membri della band.

cigarettes after sex fsls

La voce di Gonzalez è tenera, tranquilla, proprio da Dream Pop. Corde vocali sognanti che diventano un ossimoro quando invece parla con il pubblico, dove esce una voce più cupa, completamente differente da quella intonata con gli strumenti musicali.
Phillip Tubbs, Randy Miller, Greg Gonzalez e Jacob Tomsky suonano per poco più di un’ora (l’orologio di un’amica parla di un’ora e sette minuti esatti), non tanto, ma considerando l’unico disco all’attivo (più un EP) è un minutaggio possibile ed onesto.
 
I testi non sono complicati, ma questo non rovina affatto un concerto genuino, quasi onirico, senza ritmi ossessivi.
Apprezzo molto il set della batteria, composto da un piatto, una cassa e un rullante. Ammiro tantissimo questo tipo di semplicità che senza esagerare accompagna il pubblico tra gli arpeggi di Greg Gonzalez.

cigarettes after sex fsls

Quello che si nota, dietro ai Cigarettes After Sex, è la pignoleria nella produzione e negli arrangiamenti, nel tenere tutto in ordine con precisione: una regia minuziosa. I brani, magari simili tra loro per richiamare lo stesso sentimento, risultano ben studiati ed eseguiti alla perfezione.
 
Il primo sold-out di questa edizione raccoglie 14 canzoni. I quattro ragazzi texani chiudono con l’unico bis Dreaming of you, cantando a ripetizione “sto sognando te… sto sognando te” e, mentre bevo una birra, penso che questo sia il giusto gusto che da quel filone di Shoegaze diventa Dream Pop, appunto, un sogno.

cigarettes after sex fsls
 
New Order, Joy Division, Red House Painters e chi più ne ha più ne metta, tutto questo può essere citato nelle influenze dei Cigarettes After Sex, i quali però non mancano di donare a Ferrara un live terso, reale, nitido nelle emozioni e nel loro romanticismo. Il bianco e nero serve alla malinconia: un sentimento puro che si riempie di colori indecifrabili quando suonano i Cigarettes After Sex.

cigarettes after sex fsls

    Condividi questa pagina:

Altri articoli in Cultura e Spettacoli