Arte e Letteratura

Boldini e la moda: un influencer della fin de siècle

Uno sguardo alla mostra di Palazzo Diamanti dedicata al maestro
di Sara Govoni \ 05-04-2019 \ visite: 290
Foto abiti mostra Boldini
Abiti da sera, Musée des Arts Decoratifs, Parigi

Cosa passa subito per la mente appena si pensa alle opere di Boldini? Le bellissime donne, gli sguardi languidi e seducenti, gli abiti affascinanti che si perdono in rapide pennellate di colore. Le opere di Boldini sono legate a doppio filo con la moda della belle époque, non sono solo opere che raffigurano le nobildonne dell’epoca, rappresentano un vero e proprio documento storico della moda che cambia, dello stile che muta, delle abitudini che evolvono.
Con la mostra Boldini e la Moda quest’anno a Palazzo dei Diamanti si osa, si azzarda negli allestimenti e nello stile, per rendere onore a chi, come Boldini, ha volutamente stravolto i canoni del ritratto tradizionale per rendere le donne raffigurate delle divine, per rendere gli uomini rappresentati come delle vere e proprie icone di buongusto.
L’allestimento che ha come filo conduttore lo specchio, che si ripropone in tutte le sale riempiendole di giocosi riflessi, fa entrare il visitatore sempre più nella mente di Boldini, analizzando il suo stile, la sua vasta produzione artistica ed insieme a queste, ci si addentra nella vita della belle époque, osservando gli abiti e gli oggetti dell’epoca, scoprendo usi e costumi della borghesia parigina, tra scandali ed eleganza.
Lo stile inconfondibile di Boldini si riconosce a colpo d’occhio: quelle figure slanciate, belle e seducenti, i vestiti all’ultima moda, lo sguardo magnetico. Il grande pittore ferrarese divenne sempre più noto nel panorama artistico parigino. Tutte volevano essere ritratte da Boldini, tutte volevano rispettare i canoni che lui raffigurava nei suoi dipinti.
Boldini era un influencer della fin de siècle.

Abito dalla mostra su Boldini
Abito da pomeriggio, manifattura italiana 1886. Fondazione Tirelli, Roma

Nella sua produzione artistica, tante sono le dive e le nobildonne famose dell’epoca raffigurate, ma poco importava quanto fossero influenti le persone che ritraeva, era lui ad avere l’ultima parola. Se l’abito indossato non era di suo gusto, lo faceva cambiare, come nel caso della principessa Eulalia di Spagna.
La moda e Boldini andavano di pari passo e lo fanno tutt’ora.
Ciò che infatti si vuole enfatizzare in questa mostra non è solo la grande produzione pittorica dell’artista ferrarese, e non si vuole nemmeno proporre una mera analisi della società dell’epoca. La mostra Boldini e la Moda vuole andare oltre tutto questo, raccontando la grande attualità di un artista che ispira ancora oggi gli stilisti e la moda attuale, lo testimonia lo sfavillante abito di Galliano della Maison Dior posto all’inizio di questo elegante percorso espositivo, a suggellare l’incontro della moda con Boldini, l’influenza di Boldini sulla moda.
Non importa quanti secoli sono passati, Boldini rimane ancora un influencer, detta ancora le norme dell’eleganza oggi come allora, e le sue donne con lui, resteranno consacrate per sempre a dive, icone di stile, per sempre belle, giovani e slanciate, così come l’artista le ha ritratte, così come loro stesse desideravano restare.
La moda non è solo frivolezza, è uno stile di vita, e Boldini lo sapeva perfettamente.
 
Boldini e la Moda
Palazzo dei Diamanti
Dal 16 febbraio al 2 giugno
Per tutte le info: www.palazzodeidiamanti.it
 
 

    Condividi questa pagina:

Altri articoli in Arte e Letteratura