Cultura e Spettacoli

Primo ciak di “Saremo giovani e bellissimi”

Sono iniziate a Ferrara le riprese del lungometraggio d'esordio della giovane regista Letizia Lamartire
di Elena Bracchi \ 11-12-2017 \ visite: 886
set film
 
Dal 7 dicembre la città estense si è trasformata nel set delle riprese di “Saremo giovani e bellissimi”, lungometraggio d'esordio della giovane regista Letizia Lamartire. Il film, scritto dalla stessa Lamartire insieme a Marco Borromei e Anna Zagaglia, è prodotto da CSC Production con Rai Cinema, con il sostegno della Regione Emilia Romagna e il patrocinio del Comune di Ferrara e del Comune di Comacchio, in collaborazione con Annamode Costumes, Fratelli Cartocci, Creazioni Artistiche Musicali -CAM, Do Consulting & Production, e Margutta Digital International.
 
Letizia Lamartire si è diplomata in regia presso il Centro sperimentale di cinematografia nel 2017. Il suo corto di diploma Piccole italiane è stato presentato all'ultima Mostra del Cinema di Venezia, nell'ambito della Settimana della Critica.
I protagonisti di "Saremo giovani e bellissimi" sono Barbara Bobulova e Alessandro Piavani; nel cast sono presenti anche Massimiliano Gallo, Federica Sabatini, Elisabetta De Vito e Ciro Scalera. Il film racconta una storia d'amore non convenzionale che incrocia generazioni diverse legate dallo stesso filo conduttore: la musica, elemento di separazione ed unione per la natura e la forza che possiede. Un vero esperimento, che unisce le due più grandi passioni di Lamartire: regia e musica. Sul set, la sua presenza di musicista diplomata al conservatorio è sia un'occasione per mettere in pratica le proprie conoscenze, che un aiuto per la crescita dei personaggi attraverso la musica.
L'autore dei brani originali, Matteo Buzzanca, è compositore e produttore musicale per il Gruppo Sugar, partner di CSC Production in questo progetto.

set film saremo giovani e bellissimi
 
Un film a basso a budget, che sfiora quasi il milione di euro. “Dà ossigeno alla filiera produttiva del cinema audiovisivo.”, afferma l'assessore regionale alla cultura Massimo Mezzetti, elogiando il lavoro svolto di CSC Production nella produzione di lavori di allievi ed ex allievi, sostenendoli in particolar modo nella realizzazione della prima opera.
 
“È una nuova avventura e una grande occasione per tutti”, sostiene il vicesindaco Massimo Maisto all'incontro con regista e troupe, “sia per il team che per la città estense, la quale oltre a creare e produrre cultura avrà così modo di confrontarsi con realtà internazionali.”.
 
Non è infatti voluta dal caso la scelta di Ferrara come set principale per le riprese. La CSC Production aveva già collaborato in passato con la regione Emilia Romagna ed era parsa una buona idea raccontare di una città inedita, ricca di storia e cultura.
 
“È la prima volta che vengo a Ferrara.”, confida la regista Lamartire, “Ringrazio di cuore per la calda accoglienza ed il sopralluogo in bicicletta. Anzi, più che sopralluogo è stata una passeggiata alla scoperta di questa città. Mi sono innamorata della bellezza delle sue mura, che danno un senso di apertura e chiusura al tempo stesso. Passando per via delle Volte mi sono immaginata lì il protagonista Bruno, ho avvertito quell'empatia, coi luoghi, necessaria alla realizzazione del film. Non si è trattata di una scelta scontata, bensì d'impatto visivo: la città è parte integrante di ciò che racconti.”

    Condividi questa pagina:

Altri articoli in Cultura e Spettacoli