Attualità e Viaggi

Cosa chiedono i bambini a Natale

Sogni e desideri nelle lettere a Babbo Natale a Ferrara
di Nicola Minelli \ 23-12-2016 \ visite: 951
lettere di natale
Foto di Nicola Minelli
Dai più esigenti, ai più generosi, c’è chi chiede il gioco che si trova in una specifica pagina di un catalogo e chi invece suggerisce numero civico e campanello per farsi rintracciare su Google Maps. Altri percorrono la via della persuasione ammettendo di non essere stati proprio buoni, ma di impegnarsi a farlo e migliorare e c’è chi, infine, preferirebbe che il Natale venisse qualche mese prima di Dicembre, perché alcuni regali sono urgenti.

Leggere le letterine dei bambini è un’esperienza davvero divertente. Scritte sinceramente e libere da ogni condizionamento, i bambini usano questo strumento per far sapere al loro uomo del Polo Nord desideri e sogni ancora irrealizzati. Lettere che raccontano pensieri profondi, ma anche quelli più superficiali e scontati, le antipatie e le preferenze, le giornate passate in famiglia e l'idea di futuro. Nelle lettere dei bambini c’è un prezioso spaccato di realtà che passa dal riflettere le tendenze di consumo e le mode a raccontarci come i conflitti e gli scontri politici vengono osservati e filtrati dai loro occhi. E non si può non leggerle senza fare un continuo paragone a quando ognuno di noi, almeno per una volta, ha chiesto un regalo a Babbo Natale.

Siamo andati in Piazza Municipale a leggere alcune letterine, nel villaggio di Natale del Rione San Paolo nel quale, da anni, centinaia di bambini appendono ad un albero i loro desideri. E queste sono le più curiose che abbiamo trovato.

“Caro Babbo Natale, mi puoi portare i regali che mi piacciono?” (Edoardo)

“Caro Babbo Natale, vorrei una renna e un topolino” (Lucrezia)

“Caro Babbo Natale, vorrei dei Pampers e dei soldini, poi una macchina telecomandata” (Anonimo)

“Ciao Babbo Natale, vorrei un bidone aspiratutto” (Massimo)

“Caro Babbo Natale, vorrei ricevere un gargoyle e una lavatrice” (Diego)

“Caro Babbo Natale, mi puoi scrivere il numero del tuo cellulare?” (Linda)

“Ciao Babbo!!! Sono un tuo grande fan e come ben saprai quest’anno sono stato molto bravo, per questo vorrei tanto che mi apparisse un Pokèmon, poi magari “Caro Babbo Natale, siccome sono stata brava ti chiedo un iPhone, la macchina da cucire senza fili e vorrei che non ci fosse la guerra” (Nikol)

“Caro Babbo Natale, vorrei una macchina fotografica, un libro sugli animali e uno squalo-spiaggia; se non li trovi porta pure dei lego. Sono stato bravo” (Francesco)

“Caro Babbo Natale, mi piacerebbe ricevere Barbie cassiera. Ti lascio dei biscotti e delle carote per le tue renne. Il mio indirizzo è Via XXX” (Alessia)

“Caro Babbo Natale, ti devo dire che il tuo elfo è stato birichino, ti mando un bacio e portami Olaf gigante” (Cecilia)

“Caro Babbo Natale, vieni a trovarmi. Ti aspetto!” (Elias)

“Caro Babbo Natale, vorrei un puzzle che si illumina. Prometto che farò la brava sia a casa sia a scuola. Tanti Bacini” (Chiara)

“Caro Babbo Natale, vorrei un binocolo e un gioco di società” (Alessia)

altre cose che ti dico in provato” (Domenico)

“Caro Babbo Natale, quest’anno vorrei tanto un braccialetto per mia mamma, un gioco per la PS4 oppure un computer” (Peter)

“Caro Babbo Natale, vorrei per favore l’Allegro Chirurgo”

“Caro Babbo Natale, visto che sono stata brava ti chiedo il Teletablet” (Edoardo)

“Caro Babbo Natale, ogni anno si ricomincia e quindi faccio la brava per ricevere sempre (ogni anno) i regali. Portali pure a questo indirizzo Via XXX” (Anita)

“Caro Babbo Natale, mi piacerebbe aiutare le persone più bisognose di me dandogli un sogno, del cibo ed eliminando la guerra.” (Aurora)

“Caro Babbo Natale, vorrei dei regali perché dormo tutta la notte nel mio letto” (Sveva)
 

    Condividi questa pagina:

Altri articoli in Attualità e Viaggi