Utilità e progetti

Consorzio Factory Grisù

Nuova gestione dell'ex Caserma dei Vigili del Fuoco
di Nicola Minelli \ 12-04-2016 \ visite: 18449
Grisu
Immagine di Factory Grisù
Nella mattinata di lunedì 11 aprile, presso l'ex caserma dei Vigili del Fuoco di Ferrara di via Poledrelli, è stato presentata alla stampa il Consorzio Factory Grisù, nuovo ente gestore assegnatario dello spazio. Erano presenti all’incontro il vicesindaco Massimo Maisto, l'assessora alla Rigenerazione urbana Roberta Fusari, il presidente e il vice presidente del Consorzio Massimo Marchetto ed Eugenio Ciccone insieme al direttore provinciale e al responsabile territoriale per CNA Ferrara Diego Benatti e Alessandro Fortini.
 
Spazio in costante ampliamento e luogo nel quale gli abitanti della zona potranno usufruire di nuovi servizi, questa è la nuova prospettiva che intende adottare il Consorzio Factory Grisù, che ha ereditato il progetto ideato nel 2012 dall’Associazione Culturale omonima. Per Maisto la nuova partenza è l’occasione per “trasformare l'innovazione in un progetto “normale” in grado di vivere la quotidianità con il quartiere e assecondare i bisogni dei cittadini” e aggiunge “auspichiamo anche che vengano ospitate nuove aziende e che si creino nuovi posti di lavoro”. In linea col Vicesindaco anche Roberta Fusari che aggiunge: “l’idea iniziale era quella di rigenerare un luogo dopo la fine del suo uso principale. A soli tre anni dall’inizio della riqualificazione confermiamo che la visione iniziale può diventare la normalità.” e sottolinea che  “l’importanza di lavorare in rete è fondamentale per amplificare i risultati”. Il Consorzio infatti è composto da nove imprese già insediate nella struttura che si impegnano a sviluppare il progetto con propri investimenti economici, gestionali e lavorativi. A breve verranno anche rese note le modalità per richiedere di entrare a far parte del Consorzio, insediando la propria impresa nell'ex caserma.
 
Il Consorzio Factory Grisù è sostenuto attivamente da CNA e sta raccogliendo attraverso il progetto una serie di partnership e forniture che vanno da Acantho ad Assicoop. “Non potevamo non starci - dice Benatti - l'idea alla base di questo progetto è un'idea forte; antidoto al degrado urbano e strumento centrale per la coesione del territorio”
 
Anche se è formato da imprese, l'attenzione al mondo culturale e sociale ferrarese resta una delle caratteristiche prioritarie della Factory: sarà infatti un luogo aperto alla città per ospitare sia iniziative promozionali delle imprese stesse, sia eventi pubblici organizzati da terzi in ambito culturale e sociale. A tal proposito, Eugenio Ciccone conclude invitando i presenti (e non solo) a passare “anche solo per vedere come è fatta la struttura. Noi siamo sempre qui, venite a raccontarci le vostre idee”.
 
Prossimi appuntamenti a partire da maggio saranno un Open day di presentazione e una serie di workshop tematici organizzati dalle imprese e aperti alla cittadinanza.
www.factorygrisu.it

    Condividi questa pagina:

Altri articoli in Utilità e progetti