Arte e Letteratura

FM - street map

Ferrara mappa della street art
di Comunicato stampa \ 07-04-2016 \ visite: 10585
Ferrara street art map

Trasformare la città in un posto più bello e accogliente, promuovere la conoscenza di espressioni artistiche di forte impatto e grande attualità, educare le nuove generazioni a vivere il proprio territorio con partecipazione e rispetto: questi sono i propositi del progetto “FM streetmap – Ferrara Mappa della Street Art”, ideato dal Servizio Giovani del Comune di Ferrara, approvato e finanziato dalla regione Emilia-Romagna con 20mila euro.
“FM streetmap” realizzerà una mappa online che geolocalizzerà i graffiti più significativi, diversi seminari dedicati non solo agli aspiranti writers ma a tutte le persone che vogliono conoscere meglio la  street art, e una serie di incontri a tema con le classi degli istituti secondari. Comprenderà inoltre vari interventi di riqualificazione. Il primo – particolarmente urgente -  riguarderà la facciata dell’ex scuola elementare Ginevra Canonici, oggi succursale del Liceo Ariosto.  Verrà avviato venerdì 8 aprile, in occasione del lancio ufficiale della mappa online e dell’intero progetto.
La mappa si potrà consultare all’indirizzo: www.ferrarastreetart.it . Conterrà fotografie delle opere e informazioni su chi le ha realizzate e in quale occasione. Servirà a promuovere la rigenerazione urbana avviata negli scorsi anni grazie a interventi creativi mirati, esempi di grande fantasia e capacità come i murales che si possono ammirare sui muri del Palapalestre, del parcheggi Ex Mof, del centro Area Giovani, del liceo Ariosto, dell’istituto Copernico. Ma tanti altri si potrebbero citare, come la recente azione curata dal Servizio Giovani assieme all’Urban Center sulle pareti del voltino di corso Rossetti, dove ora si possono ammirare i volti dei pittori che hanno caratterizzato l’immaginario estense: Cosmè Tura, Giovanni Boldini, Filippo De Pisis, Giorgio De Chirico.
Il sito ferrarastreetart.it diventerà il punto di riferimento per tutti gli amanti dell’arte urbana, ma non solo: sarà utile ai cittadini per indicare le zone che vorrebbero migliorare e monitorare i luoghi dove gli artisti sono autorizzati a lavorare, i ragazzi potranno usarla per richiedere spazi appropriati dove dipingere e conoscere quelli già a disposizione, turisti e ferraresi curiosi potranno sfruttarla per costruire itinerari e visite originali. Inoltre servirà a documentare un’arte tanto affascinante quanto precaria, destinata per sua stessa natura ad essere soprafatta dal tempo.
La geolocalizzazione sarà a disposizione in modalità opensource, ovvero si appoggerà a un sistema libero chiamato OpenStreetMap, svincolato da logiche proprietarie o aziendali, che migliora grazie al contributo volontario dei suoi utenti. La mappa stessa sarà aperta alle segnalazioni e crescerà giorno dopo giorno.
“FM streetmap” programmerà nella bella stagione ulteriori interventi in luoghi strategici del centro storico e delle immediate periferie, che serviranno sia a rigenerare spazi attualmente poco curati sia ad abbellire edifici moderni e significativi. Verranno coinvolti in questa iniziativa i più conosciuti e qualificati writers locali, assieme a nomi di rilevanza nazionale, chiamati appositamente per inserire Ferrara nell’innovativo circuito artistico che proprio in questi anni si sta costruendo a livello interregionale.
L’educazione alla legalità sarà al centro degli appuntamenti formativi organizzati con le scuole, un vero e proprio investimento per crescere futuri cittadini attivi e consapevoli. Il riconoscimento e la valorizzazione del talento saranno i presupposti dai quali si svilupperanno i tre seminari di approfondimento, che della street art indagheranno la storia, le tecniche di realizzazione, le prospettive e gli aspetti legali connessi a questa disciplina. Relatori di questi incontri – aperti a tutti gli appassionati - saranno esperti e artisti che operano in contesto internazionale. L’obiettivo è coinvolgere i giovani interessati ai graffiti in un processo che gli permetta di sperimentare e mettersi alla prova in momenti che non siano solo di confronto e di accrescimento culturale, ma anche occasione di crescita professionale. Avvicinare la cittadinanza a una forma d’arte sempre più presente, diffusa e attuale.
Il progetto è finanziato dai contributi messi a disposizione delle politiche giovanili dalla Deliberazione della Giunta Regionale 745 del 2015. Verrà attuato in collaborazione con alcuni istituti superiori della città e le associazioni Basso Profilo, Occhiaperti.net e Vida Krei (che si costituirà a breve dall’esperienza del collettivo di artisti con sede a Cargo), realtà impegnate localmente nella promozione culturale e artistica, nella comunicazione e nell’informazione, composte per la maggior parte da soci under35.
Le nuove generazioni saranno dunque sia gli attuatori che i fruitori di “FM streetmap”, che parte dai giovani per aprirsi all’intera comunità.
 
 

    Condividi questa pagina:

Altri articoli in Arte e Letteratura